I prezzi sono espressi in Euro e sono comprensivi di IVA; gli stessi posso subire modifiche a causa di eventuali errori di stampa o modifiche alle leggi fiscali. Tassa di Soggiorno da pagare in loco per contanti.

Villette e Bungalow in muratura o Case Mobili, tutte con veranda esterna, tavolo e sedie, completamente accessoriati di bagno e servizi interni con box doccia, angolo cottura con gas, luce, acqua calda, frigorifero, forno(solo Villette e Bungalow), stoviglie e utensili da cucina, biancheria da letto (solo all’arrivo), aria climatizzata caldo/freddo (con scheda limitata), Tv color Satellitare, impianto radio/stereo (solo in alcune villette), cassetta di sicurezza, sistema citofonico per chiamata reception, posto auto interno scoperto ed incustodito, servizio spiaggia (ombrellone + lettino + sdraio già posizionati, tenendo conto delle condizioni climatiche), ingresso Piscina, Animazione, Mini-Club, WI-FI gratuito in zone abilitate.

TUTTO COMPRESO A SETTIMANA.

TASSA DI SOGGIORNO

Si comunica la variazione e l’aumento della tassa di soggiorno nella città  di Corigliano-Rossano con delibera del Commissario Prefettizio n. 25 del 29 marzo 2019, secondo quanto attesta la legge 42/2009 sul federalismo fiscale, approvata con Decreto Legislativo n. 23/2011, recante disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale, che ha conferito ai singoli comuni la facoltà di istituire l’imposta di soggiorno. Più precisamente ai sensi del comma 1 dell’articolo 4 del suddetto decreto, i comuni possono istituire, con deliberazione del consiglio, un’imposta di soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive situate sul proprio territorio, da applicare, secondo criteri di gradualità in proporzione al prezzo, sino a 5 euro per notte di soggiorno.

L’applicazione dell’imposta di soggiorno decorre, per il comune di Corigliano-Rossano, dall’1 Aprile 2019.

L’imposta è corrisposta per ogni pernottamentoin tutte le strutture ricettive ed ammonta a € 0,80 per persona per il campeggio, €1,50 per il villaggio.

Sono esenti dal pagamento dell’imposta:

i minori fino al compimento del 10° anno di età

i soggetti con invalidità non inferiore all’80% ed eventuali accompagnatori, con idonea certificazione.

Per tutte le specificazioni e il chiarimento su altre eventuali esenzioni (consentite dalla legge in alcuni casi specifici)  si potrà prendere visione del regolamento comunale.

condizioni generali